Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

7 modelli organizzativi p2p

Durante la prima fase del lavoro abbiamo esaminato sette modelli trovati navigando sul web.

Questi modelli sono per lo più applicati in ambito aziendale, ma è stato interessante studiarne le caratteristiche e scoprire il loro funzionamento.

In particolare, i modelli organizzativi studiati sono questi: 1) SelfOrganising 2) Agile Squad 3) Holacracy 4) Sociocracy 5) Heterarchy 6) Googleocracy 7) Wirearchy.

Dallo studio sei seguenti modelli è emerso come siamo ormai entrati in un’epoca di transizione, dove gli aspetti gestionali stanno cambiando in maniera quasi spontanea, con l’avvento della rete e, in particolare, la rete sociale, e dove quelli che prima erano ritenuti servizi, si avviano a divenire delle risorse indispensabili in ambito lavorativo e nella vita di ogni giorno.

Riportiamo di seguito l’esito schematico dell’analisi modello per modello che comprende una breve descrizione, pro, contro e domande emerse all’interno del gruppo.

***

[1] 1 SELF-ORGANISING: “Essentially having no structure. Employees are encouraged to work on whatever they want to find the projects that engage them and do the best work of their lives.”

PRO: Ogni componente è libero di occuparsi dell’ambito che preferisce senza dei veri e propri limiti.

CONTRO: L’assenza di una struttura organizzativa e di organi gestionale rischia di disorientare i membri partecipanti.

DOMANDE: Considerando un un modello organizzativo strutturato, (non self-organizing) sarà possibile dare un potere decisionale ad ogni membro rigurdante la struttura organizzativa? In che percentuale? Attraverso quale mezzo?

Link: http://p2pfoundation.net/Category:Open_Company_Formats – http://en.wikipedia.org/wiki/Self-organization – http://www.palladio.net/wp-content/uploads/2013/03/Valve_Handbook_LowRes.pdf

***

[2] AGILE-SQUADS: “Instead of an engineering department, a design department, and a marketing department that each collaborate on products with dubious ownership, they organize vertically around products (or more specifically pieces of products) and traditional disciplines are loosely held horizontally”.

PRO: L’interconnessione tra i gruppi di lavoro avviene in modo tale da tenere sempre ben presente l’obiettivo, i risultati e il percorso che l’intera organizzazione compie.

CONTRO: 1) La struttura rigida del modello (verticale e orizzontale) sembra non lasciare abbastanza libertà ad ogni singolo membro. 2) Ruoli e campi d’azione fortemente strutturati.

Link: http://p2pfoundation.net/Category:Open_Company_Formats
http://techcrunch.com/2012/11/17/heres-how-spotify-scales-up-and-stays-agile-it-runs-squads-like-lean-startups/http://nbry.wordpress.com/2013/03/01/how-small-innovation-teams-hit-the-nail/

***

[3] HOLACRACY: “Authority should be distributed, everyone should be able to sense and process (solve) the tensions (ideas/problems) they perceive, roles and employees are not one-to- one, and that the organization can and should evolve toward its “requisite structure” (the ultimate structure for its current environment)”

PRO: 1) L’organizzazione prevede dei gruppi non rigidi in cui ogni membro si sente libero di operare nell’ordine delle sue capacità. 2) Gli individui possono intraprendere qualsiasi
azione necessaria per esprimere al meglio lo scopo del loro ruolo. 3) La gestione dell’intera organizzazione è pensata per dare giusta importanza sia al singolo membro che all’obiettivo generale.

CONTRO: Funzionamento dell’organizzazione non intuitivo

Link: http://p2pfoundation.net/Category:Open_Company_Formats – http://p2pfoundation.net/Holacracy – https://medium.com/enrique-dans/e46a6dad432

***

[4] SOCIOCRACY: “The sociocratic method is proposed as an ideal way to shape our society. Sociocratic the method is an” empty “(or” generalized “) method. In other words, it can be applied to any type of organization. This method starts from the notion that people are unequal, only people that should be equivalent from the decision-making process.”

PRO: 1) Ogni componente è visto come “portatore” di una diversità essenziale ai fini dell’organizzazione. 2) Il modello è organizzato secondo una struttura che prevede
gruppi che si occupano di ambiti differenti ma che rimangono costantemente in
contatto. (“doppio collegamento”)

CONTRO: 1) Le decisioni vengono prese all’unanimità assoluta. Se anche solo uno dei membri pone obiezione si ricorre alla discussione aperta. 2) Ogni decisione presa può essere riesaminata in qualsiasi momento. 3) Le figure di collegamento tra i gruppi di lavoro
sono solamente due.

Link: http://p2pfoundation.net/Sociocracy – http://en.wikipedia.org/wiki/Sociocracy – 
http://www.basecool.com/course/405-sociocrazia/slide/1

***

[5] HETERARCHY: “If hierarchy is the power system of centralized systems, then heterarchical power is the power system of decentralized systems and Responsible Autonomy is the power system of distributed systems. This distinction is derived from the work on ‘triarchy’.”

PRO: 1) Struttura a rete (workteam temporanei). 2) Decisioni distribuite tra i team; 3) Conoscenza distribuita e autogestita. 4) Processo di apprendimento improvvisati

CONTRO: Ridondanza di asset

Link: http://p2pfoundation.net/Heterarchy

***

[6] GOOGLECRACY: “When you give engineers the chance to apply their passion to their company, they can do amazing things”

PRO: 1) Ogni membro-dipendente  può esprimere la propria opinione (impiegare una percentuale del  proprio tempo) su un campo dell’azienda diverso dal suo. 2) L’intero modello organizzativo sembra fondarsi sul concetto di mood ottimale del membro.

CONTRO: In questo caso nonostante le forti attenzioni dell’azienda nei confronti dei dipendenti resta forte in loro la consapevolezza di “lavorare per” google (NOTA: questo può essere anche un pro).

Link: http://www.nytimes.com/2007/10/21/jobs/21pre.html?_r=0

***

[7] WIREARCHY: “Wirearchy a dynamic two-way flow of power and authority based on information, knowledge, trust and credibility, enabled by interconnected people and technology Wirearchy will continue to emerge and have impact. The generations coming into the workplace have interactive games, ICQ, Napster and chat rooms under their skin. it’s second nature to them.

PRO: La struttura organizzativa orizzontale fa leva sull’aspetto sociale e la cooperazione, questo incrementa le relazioni tra membri.

CONTRO: Ogni gruppo di lavoro è tendenzialmente composto da membri che si occupano della stessa cosa. Non ci sono gruppi misti.

DOMANDE: Dipendenza eccessiva dalla rete?

Link: http://p2pfoundation.net/Wirearchy – http://wirearchy.com/what-is-wirearchy/